stoccolma,capitale della svezia

stoccolma
Stoccolma (in svedese Stockholm ascolta[?·info] [‘st?k?’h?lm, ‘st?k?’?lm, ‘st?k??lm];[2] 843.139 ab.)[3] è la capitale della Svezia, capoluogo della contea di Stoccolma. Posta nella parte orientale del paese, sul Mar Baltico, è sede di Governo e Parlamento, oltre che luogo di residenza del capo dello stato, il re Carlo Gustavo XVI. Maggiore città della Svezia, è il centro di riferimento economico e culturale della Svezia.
Anche l’area metropolitana (Storstockholm) è la più grande della regione, contando 2.046.103 abitanti.[3][4] Amministrativamente la città è divisa in 26 comuni. Il centro e la gran parte dei sobborghi ad esso più vicini sono compresi nel comune di Stoccolma.

Storia
Re Agne mentre viene impiccato da Skjalf ad Agnafit
Le origini della città sono per lo più sconosciute; le prime notizie dotate di una, sia pur minima, attendibilità provengono da una saga vichinga, nella quale ne viene attribuita la fondazione al Re Agne, della dinastia degli Ynglingar: egli, recatosi in visita in Finlandia, tornò in patria con una ragazza di nome Skjalf, presa in sposa dopo averne ucciso il padre, ma, una volta giunto su di un’isola che ora è parte di Stoccolma, vi passò la notte ubriacandosi e, dopo che si addormentò, Skjalf liberò i suoi compagni finlandesi prigionieri ed insieme uccisero Agne per fare successivamente ritorno a casa; a seguito dell’avvenimento il luogo prese il nome di Agnafit, od Agne Strand[5].
La prima menzione di Stoccolma nei documenti risale al 1252, quando un regnante di nome Birger Jarl costruì una fortezza per proteggere la città e tutto il paese dalle invasioni via mare ed evitarne in questo modo il saccheggio, in quanto essa era un luogo di approdo per il commercio del ferro proveniente dalle miniere di Bergslagen; in quel periodo la città era compresa nelle zone di Helgeandsholmen, Staden e Riddarholmen, che oggi formano la cosiddetta Gamla Stan, o città vecchia, insieme a quella di Sigtuna, situata sulle rive del lago Mälaren, e successivamente si estese lentamente sulla terraferma verso nord e verso sud.
Stoccolma, e la Svezia in generale, furono, per la loro posizione e la loro ricchezza, oggetto di numerose battaglie e di ripetuti tentativi di conquista, soprattutto da parte dei danesi: tra le battaglie degne di menzione vi fu quella di Brunkeberg, combattuta nel 1471, dove Sten Sture il Vecchio ottenne una decisiva vittoria contro i danesi, mentre, nel 1520 ebbe luogo il cosiddetto Bagno di sangue di Stoccolma, ordinato da Cristiano II di Danimarca.
Nel 1521 l’avvento di Re Gustavo, appartenente al Casato di Vasa, dette nuovo impulso alla città e, nel 1523, questa fu dichiarata capitale; un secolo più tardi Re Gustavo Adolfo la fece diventare il cuore dell’impero baltico della Svezia e concentrandovi l’amministrazione di tutto il paese e, durante il suo regno, fu stipulato il Trattato di Knäred, con la quale si pose fine alla guerra di Kalmar, combattuta contro la Danimarca e la Norvegia.
Nel XVIII e nel XIX secolo Stoccolma fu più volte devastata dagli incendi, venendo ricostruita utilizzando, in misura sempre maggiore, la pietra in luogo del legname.
Geografia

Caratteristiche
La città è situata lungo la costa orientale della Svezia, sviluppandosi su quattordici isole che affiorano lì dove il lago Mälaren incontra il Mar Baltico. Il centro della città è situato potenzialmente nell’acqua, nella baia di Riddarfjärden, ed il centro storico è rappresentato da Gamla Stan. Proprio per queste sue caratteristiche, la città è stata soprannominata la “Venezia del nord”. Le sue coordinate sono 59°21’N 18°4’E.
Clima
Il clima di Stoccolma è abbastanza vario da stagione a stagione a causa della sua latitudine settentrionale. Nel solstizio d’inverno il giorno dura circa 6 ore e 5 minuti (a elevazioni prossime al livello del mare, nelle zone montane diversi minuti in più) ma il disco solare non si “alza” (secondo calcoli e statistiche medie, impercettibili differenze annuali) nel suo esatto centro, più di 7.25-26 gradi sull’orizzonte (meno di 1/3 dell’elevazione solare del mezzodì che si ha, per esempio, a Firenze il 21 dicembre o 22 Dicembre. Ne deriva quindi una parabola apparente estremamente meno accentuata che in Italia, questo è il fattore primario che determina il clima temperato freddo di latitudini molto più settentrionali, non solo la minima durata del dì invernale del 21 dicembre, comunque “solamente” di 3 ore inferiore alla nostra italiana. Vi è comunque da aggiungere che tale differenza d’insolazione nel periodo del clou invernale cambia fortemente il rapporto tra le ore di luce e le ore di buio all’interno di tutte e 24 le ore giornaliere a favore ovviamente dell’Italia). Durante il solstizio d’estate, invece, il giorno arriva a durare circa 18 ore e 37 minuti (sempre attorno al livello del mare), però con un’elevazione (nel mezzodì) del centro del disco solare di 54.12/13 gradi sull’orizzonte (dati tratti da: http://www.sunearthtools.com). Gli inverni sono freddi e notoriamente nevosi a causa soprattutto della luce solare abbastanza debole da poco prima della metà di novembre fino a tutto gennaio (oltretutto, mediamente, risentono di maggiore continentalità rispetto alla Norvegia occidentale più direttamente “mitigata” dalla Corrente del Golfo) mentre le estati sono miti e piovose, ma anche con periodi anticiclonici. In inverno, secondo le medie climatiche, le gelate più o meno intense sono quotidiane e generalmente la temperatura rimane poco sotto lo zero (da -2 a 0 gradi) anche nelle ore centrali della giornata; scende a -15 gradi 1-2 volte l’inverno. In alcuni anni, la temperatura non scende sotto i – 10 gradi. In altri anni, scende a -20 gradi in periferia. La neve e le gelate possono comparire da novembre ad aprile. La primavera inizia comunque verso metà Aprile, mese soleggiato ma assai fresco per il nostro clima italiano, periodo in cui il soleggiamento comincia a diventare sufficiente anche in termini d’intensità e non solo di durata, per il risveglio della natura. I mesi più caldi sono giugno e luglio, durante i quali le temperature massime possono talvolta sfiorare e molto raramente superare di poco i 30 °C. Agosto è più fresco e piovoso, quasi autunnale; alla fine di ottobre fa capolino l’inverno con invero sporadiche gelate notturne (non tutti gli anni); a novembre possono talvolta comparire deboli nevicate e a dicembre inizia il freddo tipicamente invernale, spesso influenzato nella sua percezione dal vento.

Stoccolma[6] Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Inv Pri Est Aut
T. max. media (°C) -1 -1 3 9 16 21 22 20 15 10 5 1 -0,3 9,3 21 10 10
T. min. media (°C) -5 -5 -3 1 6 11 13 13 9 5 1 -3 -4,3 1,3 12,3 5 3,6
Precipitazioni (mm) 39 27 26 30 30 45 72 66 55 50 53 46 112 86 183 158 539
Giorni di pioggia 18 15 13 11 11 12 15 14 15 14 17 18 51 35 41 46 173
Panorama di Stoccolma dal Municipio.
Grande Stoccolma
L’area metropolitana di Stoccolma, Grande Stoccolma (Storstockholm), o Contea di Stoccolma è una conurbazione di 1.998.896 abitanti (2009) che comprende 26 comuni (capitale inclusa). Si estende per 6.519 km² con una densità di 307 ab./km². Nella tabella di sotto sono riportate le municipalità, marcando con l’asterisco quelle della prima cintura urbana, che ha un’estensione di 375,25 km² e conta 1.250.020 abitanti (2005).
Stoccolma (*)
Stoccolma[7]
Botkyrka (comune):
Tumba
Danderyd (comune): (*)
Djursholm
Ekerö (comune): (*)
Ekerö
Haninge (comune):
Haninge
Huddinge (comune):(*)
Huddinge
Järfälla (comune):(*)
Jakobsberg
Lidingö (comune): (*)
Lidingö
Nacka (comune): (*)
Nacka
Norrtälje (comune): (*)
Norrtälje
Nykvarn (comune): (*)
Nykvarn
Nynäshamn (comune): (*)
Nynäshamn
Österåker (comune):
Åkersberga

Salem (comune):
Salem
Sigtuna:
Märsta
Södertälje (comune):(*)
Södertälje
Sollentuna:(*)
Sollentuna[8]
Solna:(*)
Solna[9]
Sundbyberg (comune): (*)
Sundbyberg[10]
Täby (comune): (*)
Täby
Tyresö (comune): (*)
Bollmora
Upplands-Bro (comune):
Kungsängen
Upplands Väsby (comune): (*)
Upplands Väsby
Vallentuna (comune):
Vallentuna
Värmdö (comune):
Gustavsberg
Vaxholm (comune): (*)
Vaxholm
Demografia

L’area di Stoccolma è la più densamente abitata dell’intero paese e comprende circa il 22% della popolazione svedese. La nozione geografica di “Stoccolma” è cambiata durante le epoche. Durante il XIX secolo, Stoccolma consisteva essenzialmente nell’area del centro cittadino di circa 35 km² corrispondente a un quinto dell’area attualmente occupata dalla capitale svedese. Nel secolo successivo furono incorporate molte altre cittadine e i limiti cittadini attualmente stabiliti sono stati disegnati nel 1971, con l’eccezione di Hansta che fu acquisita nel 1982 dalla municipalità di Sollentuna e trasformata in una riserva naturale[11].
Nel 2004, su una popolazione di 765.044, abitanti 370.482 risultano di sesso maschile e 394.562 di sesso femminile. L’età media è di 39,8 anni, e il 40,5% è in un’età tra 20 e 44 anni[11].
Evoluzione demografica di Stoccolma.
Anno Abitanti
1570 9.100
1610 8.900
1630 15.000
1650 35.000
1690 55.000
1730 57.000
1750 60.018
1770 69.000
1800 75.517
1810 65.474
1820 75.569
1830 80.621
1840 84.161
1850 93.070
1860 113.063
Anno Abitanti
1870 136.016
1880 168.775
1890 246.454
1900 300.624
1910 342.323
1920 419.429
1930 502.207
1940 590.543
1950 745.936
1960 808.294
1970 740.486
1980 647.214
1990 674.452
2000 750.348
2005 766.747
Amministrazione

Circoscrizioni
La municipalità di Stoccolma (arancione) nell’ambito della contea omonima.
La città di Stoccolma è una municipalità governata da un consiglio comunale eletto in modo diretto. A livello amministrativo è suddivisa in 18 circoscrizioni (stadsdelsnämnder) che hanno la responsabilità delle scuole elementari e dei servizi culturali e ricreativi delle loro aree di pertinenza. Amministrativamente la città si divide in 14 distretti, 18 fino al 1º gennaio 2007. Le circoscrizioni confluite nelle nuove sono Hägersten, Katarina-Sofia, Kista, Liljenholmen, Maria-Gamla Stan, Rinkeby e Vantör.
Älvsjö
Bromma
Enskede-Årsta-Vantör
Farsta
Hägersten-Liljeholmen
Hässelby-Vällingby
Kungsholmen

Norrmalm
Östermalm
Rinkeby-Kista
Skarpnäck
Skärholmen
Södermalm
Spånga-Tensta
Consiglio municipale
Municipio cittadino.
Le municipalità eleggono ogni 4 anni il consiglio municipale, parallelamente alle elezioni nazionali.
Durante le elezioni municipali del 2010 i seggi sono stati così suddivisi:
Partiti al governo
Partito Moderato Unito 38
Partito Popolare Liberale 10
Partito di Centro 3
Cristiani Democratici 1
Partiti all’opposizione
Partito Socialdemocratico Svedese dei Lavoratori 25
Partito dei Verdi 16
Partito della Sinistra 8
Il sindaco di Stoccolma è, dal 2008, Sten Nordin del partito dei moderati.
In modo non ufficiale Stoccolma è suddivisa in tre grandi zone: Stoccolma Centro Città (Innerstaden), Stoccolma Sud (Söderort) e Stoccolma Ovest (Västerort) che sono a loro volta suddivise in zone più piccole.
Economia

La maggior parte degli abitanti di Stoccolma è impiegata nelle imprese del settore terziario, che assorbe circa l’85% della forza lavorativa. Per quanto riguarda l’industria, invece, si nota la quasi totale assenza di industrie pesanti, il che rende la capitale svedese una delle metropoli meno inquinate al mondo. Nell’ultimo decennio, inoltre, c’è stato un notevole aumento dell’occupazione nelle imprese ad alta tecnologia. Fra i più grandi datori di lavoro ci sono: IBM, Ericsson ed Electrolux. Nel nord della città, a Kista, si trova un importante centro di Information Technology.
Il Saluhall, Mercato Alimentare Generale
Stoccolma è il principale centro finanziario della Svezia. Le principali banche e compagnie di assicurazione svedesi hanno nella capitale il loro quartier generale. Inoltre Stoccolma è la sede della Borsa, la Stockholm Stock Exchange, e del 45% delle compagnie svedesi con più di 200 impiegati e la quasi totalità delle compagnie maggiormente importanti, come la H&M.[12]
Negli ultimi anni il turismo ha giocato un ruolo importante nell’economia della capitale. Nel periodo tra il 1991 e il 2004 i soggiorni per almeno una notte sono aumentati da 4 a 7,7 milioni.[senza fonte]
Cultura

Stoccolma è una città con un’intensa vita culturale che ospita inoltre la maggior parte delle istituzioni culturali nazionali come teatri, opera e musei. Ci sono due siti appartenenti all’Elenco del Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO: il Castello di Drottningholm e il cimitero sud chiamato Skogskyrkogården. Nel 1998, Stoccolma è stata Città Europea della Cultura. Il Kungliga Dramatiska Teatern è tra i teatri fondatori dell’Unione dei Teatri d’Europa. Ogni anno i Premi Nobel per letteratura, fisica, chimica e medicina vengono consegnati nel corso di una cerimonia formale che si tiene il 10 dicembre, l’anniversario della morte (1896) di Alfred Nobel.
Istruzione
Campus principale dell’Istituto Reale per la Tecnologia
Si può dire che ricerche di un certo livello e insegnamenti universitari a Stoccolma siano iniziati con i primi anni del XIX secolo con l’istituzionalizzazione nel 1811 del Karolinska Institutet che forniva insegnamenti nel campo della medicina. L’Istituto Reale per la Tecnologia fu fondato invece nel 1827 ed è, con i suoi 13.000 studenti, tuttora il maggior istituto universitario a carattere scientifico-tecnologico in Svezia, e uno dei migliori al mondo[13]. L’Università di Stoccolma invece ha aperto le lezioni nel 1848 ed ora conta circa 35.000 studenti. Comprende al suo interno molte altre istituzioni e strutture, come l’Osservatorio di Stoccolma, il Museo Nazionale di Storia Naturale e il giardino botanico Bergianska trädgården. La Scuola di Economia di Stoccolma invece, fu fondata nel 1909, ed è una delle più prestigiose scuole private di alta formazione in Svezia.
Nel campo dell’educazione alle Arti la città è dotata del Collegio Reale della Musica, la cui storia parte dalla fondazione del conservatorio fondato come parte della Accademia Reale Svedese della Musica nel 1771, dell’Istituto Universitario Reale per l’Arte fondato nel 1735, e della Accademia Nazionale Svedese per la Recitazione e il Mimo che a sua volta fa parte del Teatro Drammatico Reale dove studiò anche Greta Garbo. Altri centri di formazione artistica importante sono la Konstfack, fondata nel 1844 e che è attiva nel campo del design e dell’artigianato. Altri istituti importanti sono l’Istituto Reale per L’Opera, l’Istituto Reale per la Danza e l’Istituto Universitario per l’Educazione Musicale di Stoccolma.
Altri Istituti di formazione superiore importanti sono:
Istituto universitario di Södertörns. Fondato nella parte Sud dell’area metropolitana di Stoccolma per bilanciare la maggior presenza di Istituti universitari nella parte Nord.
Istituto Universitario Ersta Sköndal. Istituto fondato dalla Stora Sköndal Foundation organizzazione no-profit affiliata alla Chiesa di Svezia.
Scuola teologica di Stoccolma. È una scuola indipendente di teologia.
Scuola Svedese per lo Sport e la Salute. Istituto per l’insegnamento dell’educazione fisica e dello sport in generale.
Istituto di Stoccolma per l’Educazione Istituto universitario che dal 1º gennaio 2008 entrerà a far parte dell’Università di Stoccolma.
Monumenti e Luoghi d’interesse

 

il Palazzo Reale di Stoccolma.
Chiesa di Riddarholmen.
Edifici civili
Stockholms slott, il Palazzo reale di Stoccolma è grande costruzione barocca eretta a partire dal 1697. Residenza ufficiale dei Sovrani svedesi.
Stockholms stadshus, il Municipio di Stoccolma, retto nel 1908 con l’alta torre di 106 metri. Vi si svolgono le cerimonie di consegna del Premio Nobel
Kungliga Operan, il grande Teatro dell’Opera reale della fine del XIX secolo.
Edifici religiosi
Storkyrkan, La Chiesa Grande, la Cattedrale luterana della città. Costruita secondo lo stile Gotico baltico, venne iniziata nel XIII secolo. Vi vengono incoronati i Sovrani di Svezia.
Riddarholmskyrkan, la Chiesa di Riddaholmen è una delle principale della città, Mausoleo dei Sovrani svedesi.
Katarina Kyrka, la Chiesa di Santa Caterina, in stile Barocco.
Sankt Jacobs kyrka, la Chiesa di San Giacomo, che unisce stili diversi, dal Gotico baltico, al Rinascimentale, al Barocco.
Sofia kyrka, Chiesa di Sofia, in onore alla regina Sofia di Nassau.
Luoghi celebri
Hamngatan è una delle principali arterie della cosiddetta “City” di Stoccolma. Essa parte infatti dalla grande piazza Sergels torg e termina in Nybroplan. Sulla strada si affaccia il grande magazzino NK.
Nybroplan è una piazza nel centro di Stoccolma. È situata nel prestigioso quartiere di Östermalm, e in essa confluiscono molte vie principali (Birger Jarlsgatan, Strandvägen, Hamngatan and Nybrogatan). Nella piazza è situato il Dramaten, il teatro drammatico, e il Berzelii Park, famoso per ospitare i lussuoso ristorante Berns. È vicina alla stazione della metropolitana denominata Kungsträdgården.
Af Chapman è un vascello, costruito nel 1888, ancorato ad ovest dell’isola di Skeppsholmen.
Musei
Il Nationalmuseum
Il museo di arte nordica
Stoccolma è una città che vanta un notevole numero di musei.
Il Museo Vasa in cui è conservato il relitto dell’omonimo veliero del XVII secolo,
il Museo marittimo Nazionale, in cui sono esposti reperti riguardanti la marineria svedese,
il Tekniska museet dedicato alla scienza e alla tecnica.
Vi sono poi i musei dedicati all’arte come:
il Nationalmuseum,
il Nordiska Museet,
il Moderna Museet,
il Museo dell’architettura,
il Museo delle antichità mediorientali.
Dedicati ai patrimoni della famiglia reale, vi sono il Museo Tre Kronor presso le fondamenta del palazzo reale, lo Skattkammaren ossia la tesoreria Reale, il Gustav III antikmuseum con i tesori dell’antico monarca, il Livrustkammaren, ossia l’Armeria Reale, e il Kungliga Myntkabinettet la Zecca Reale con le sue monete.
Altri musei:
Nationalmuseet.
Lo Junibacken, il museo di Pippi Calzelunghe.
Museo degli ABBA il museo del gruppo svedese ABBA.
Medeltidsmuseet, il museo medievale.
Postmuseum, museo della posta.
Nobelmuseet, museo del premio Nobel.
Historiska Museet.
Armémuseum, museo militare.
Hallwylska Museet.
Museo del vino e degli alcolici.
Medelhavsmuseet, museo delle antichità mediterranee.
Strindbergsmuseet, Museo di Strindberg.
Musikmuseet.
Skansen, il primo museo all’aperto al mondo situato a Djurgården.
Museo del tabacco e dei fiammiferi.
Thielska Galleriet.
Biologiskamuseet.
Etnografiska museet.
Museo delle carceri.
Stockolms Stadsmuseum.
Museo dei trasporti.
Museo dei giocattoli.
Trasporti

Trasporto pubblico urbano
Per approfondire, vedi Servizio ferroviario suburbano di Stoccolma e Metropolitana di Stoccolma.
T-Centralen, stazione della metropolitana
Stoccolma è dotata di una estesa ed efficiente rete di trasporti pubblici, tra cui si annoverano: tre linee della Metropolitana di Stoccolma (Tunnelbana), tre linee della ferrovia suburbana Pendeltåg, tre linee di metrotranvia (Nockebybanan, Lidingöbanan, e Tvärbanan), due ferrovie locali Roslagsbanan (a scartamento ridotto) e Saltsjöbanan, nonché una vasta rete di linee di autobus. Esiste inoltre l’Arlanda Express, linea ferroviaria diretta che collega la stazione ferroviaria centrale all’aeroporto di Stoccolma-Arlanda.
Tutti i trasporti di terra della Contea di Stoccolma sono organizzati dalla Storstockholms Lokaltrafik (SL), che, successivamente, appalta la gestione e il mantenimento dei vari servizi ad altre aziende. Mentre il trasporto via acqua, per collegare le varie isole dell’arcipelago, è gestito dalla Waxholmsbolaget.
La SL ha un unico sistema di biglietti per tutti i trasporti all’interno della Contea di Stoccolma, che consente semplici spostamenti utilizzando i vari sistemi di trasporto pubblico. Ci sono due tipi di biglietti: i biglietti singoli e le travel cards, entrambi consentono un numero illimitato di viaggi con la SL all’interno della Contea di Stoccolma per tutta la durata del biglietto.
Strade
A Stoccolma si congiungono le Strade europee E4, E18 ed E20. Inoltre sui lati meridionale e occidentale della città si trova una strada tangenziale semi-circolare.
Traghetti
Stoccolma è regolarmente collegata con Helsinki e Turku (in Finlandia), con Tallinn (Estonia) e Riga (Lettonia) grazie a numerose linee di traghetti. Fino al 1998 era presente anche un collegamento diretto con San Pietroburgo, in Russia.
Aeroporti
L’aeroporto Arlanda.
Stoccolma è dotata di quattro aeroporti.
Voli internazionali e domestici:
Aeroporto di Stoccolma-Arlanda. È il principale scalo della città ed è l’hub della compagnia di bandiera Scandinavian Airlines.
Aeroporto di Stoccolma-Bromma. È il più vecchio degli aeroporti cittadini.
Solo voli internazionali:
Aeroporto di Stoccolma-Skavsta.
Aeroporto di Stoccolma-Västerås.
La compagnia di autobus Flygbussarna collega il centro della città con tutti e quattro gli aeroporti. Inoltre esiste un collegamento ferroviario diretto fra l’aeroporto di Arlanda e la Stazione Centrale di Stoccolma.
Ferrovie
La stazione centrale di Stoccolma (Stockholms centralstation) è il principale scalo ferroviario dalla Svezia ed è collegata, fra l’altro, con Oslo, in Norvegia, e Copenaghen, in Danimarca.
Sport
Questa sezione sull’argomento sport è solo un abbozzo. Contribuisci a migliorarla secondo le convenzioni di Wikipedia. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento.
Come nel resto della Svezia, gli sport più famosi sono il calcio e l’hockey. A Stoccolma le più importanti società sportive sono organizzate in polisportive, tra cui ricordiamo:
L’AIK (Allmänna Idrottsklubben, tradotto “Club Sportivo Generale”) fondata nel 1891.
Il Djurgårdens IF (dal nome di un’isola al centro di Stoccolma) fondato sempre nel 1891 (un mese dopo l’AIK).
L’Hammarby IF (dal nome di un quartiere di Stoccolma) fondato nel 1889.
Calcio
Le squadre principali della città sono:
L’ AIK, fondata nel 1896, è la sezione calcistica dell’omonima polisportiva. Milita nell’Allsvenskan (la massima serie svedese) e partecipa all’UEFA Europa League 2012-2013. Ha nel suo palmarès 11 campionati svedesi, 8 coppe svedesi ed 1 supercoppa svedese.
Il Djurgården, fondato nel 1899, è la sezione calcistica dell’omonima polisportiva. Milita anch’essa nell’Allsvenskan, e ha nel suo palmarès 11 campionati svedesi e 4 coppe svedesi.
L’ Hammarby, fondata nel 1915, è la sezione calcistica dell’omonima polisportiva. Attualmente milita nella Superettan (la seconda serie svedese), ma ha nel suo palmarès 1 campionato svedese.
Sci
A Stoccolma sono state organizzate alcune gare di sci di fondo e di snowboard valide per le rispettive Coppe del Mondo[14].
Personalità legate a Stoccolma

Mikael Åkerfeldt
Avicii
Ivan Beckoj
Carl Michael Bellman
Ingrid Bergman
ABBA
Folke Bernadotte
Eva Bonnier
Björn Borg
Carlo IX di Svezia
Carlo XVI Gustavo di Svezia
Agneta Falk
Hans Axel von Fersen
Greta Garbo
Frida Gustavsson
Olof Lagercrantz
Carl Larsson
Stieg Larsson
Jenny Lind
Astrid Lindgren
Carl Lindhagen
Loreen
Yngwie Malmsteen
Mic Michaeli
Alfred Nobel
Hedvig Charlotta Nordenflycht
Olof Palme
Allan Pettersson
Quorthon
Alexander Skarsgård
Hjalmar Söderberg
Art Spiegelman
Erik Johan Stagnelius
Wilhelm Stenhammar
August Strindberg
Puma Swede